Home Tutte le News Notizie Categorie Filt Cgil Catania. Sciopero Trasporto aereo: a Catania adesione di oltre l’80% oltre 50 voli cancellati
E-mail Stampa PDF
Sciopero Trasporto aereo: a Catania adesione di oltre l’80% e oltre 50 voli cancellati
 
 
A Catania ha registrato un’adesione di oltre l’80 % , lo sciopero nazionale di 24 ore di oggi, 21 maggio 2019, che ha coinvolto piloti, assistenti di Volo, tecnici di manutenzione e personale di terra di Alitalia e di tutto il trasporto aereo italiano, proclamato da FILT CGIL, FIT CISL, UILTRASPORTI e UGL T.A. Più del 50 % dei voli Alitalia sono stati cancellati.
I sindacati sottolineano che lo sciopero “si è reso inevitabile a fronte delle seguenti criticità irrisolte: rinnovo del contratto nazionale che deve essere equiparato ai nuovi livelli del mercato, creando un sistema certo di appalti/subappalti che applicano a tutto il perimetro il CCNL di settore del Trasporto Aereo, non possa più generare situazioni di Dumping; previsione della clausola sociale affinché sia esigibile tra tutti gli operatori del settore e che garantisca gli stessi diritti normo/retributivi a colore che devono migrare da un'azienda all'altra per seguire l'attività svolta; riforma del Trasporto Aereo in termini di regole e di concorrenza per eliminare le asimmetrie competitive che, ancora oggi, creano dumping tra le compagnie aeree che operano in Italia; NewCo Alitalia e futuro Piano Industriale che dovrà consentire il rilancio e la crescita con investimenti adeguati, in particolare modo sulla flotta di Lungo Raggio del quale, ad oggi, non si hanno certezze; impegno  del Governo affinché sia assicurato l'attuale perimetro aziendale in ogni area contrattuale, salvaguardando le professionalità esistenti e prevedere la manutenzione ed i servizi di Handling come aree di business altrettanto strategiche; fondo di Solidarietà del Trasporto Aereo che dovrà essere finanziato strutturalmente per consentire il sostegno all'occupazione ed alla riqualificazione di tutto il personale del trasporto aereo; Norma legislativa anti dumping contrattuale che garantisca il CCNL del settore come minimo normo retributivo applicabile nel settore che il Governo deve emanare come si è impegnato a fare”.
 
Rmdn