Home Tutte le News Notizie Categorie Flai Cgil Catania. Il 5 aprile “Giornata per la riforma forestale”
E-mail Stampa PDF
Il 5 aprile “Giornata per la riforma forestale” anche nei comuni catanesi con occupazione simbolica dei consigli comunali
 
 
 
 
Hanno aderito in provincia di Catania i sindaci dei Comuni di Ragalna, Belpasso, Nicolosi, Randazzo, Bronte, Maletto, Maniace, Adrano, Linguaglossa, Castiglione di Sicilia, Giarre, Fiumefreddo di Sicilia, Mascali, Calatabiano, Zafferana, Milo
 
Prosegue il pressing dei sindacati sul governo regionale per ottenere la riforma del sistema forestale. Una riforma che i lavoratori del settore aspettano con ansia e che i sindacati di categoria chiedono da mesi: “Una richiesta di fronte alla quale il governo regionale è rimasto sordo”, dicono i segretari generali di Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil regionali, Alfio Mannino, Pierluigi Manca e Antonino Marino. Tant’è che i rappresentanti dei lavoratori hanno deciso di organizzare per il 5 aprile la “Giornata per la riforma forestale”, che vedrà in tutti i comuni forestati della Sicilia, a partire dalle 17 l’occupazione simbolica dei Consigli comunali”.
 
“Puntiamo a coinvolgere nella nostra battaglia quanti più soggetti possibili”, affermano i tre sindacalisti, “con l’obiettivo di giungere in Sicilia a un’organizzazione del settore in grado di realizzare azioni efficaci di tutela del territorio e una forestazione produttiva che dia un contributo allo sviluppo. Tutto questo dando il giusto riconoscimento al lavoro svolto dai forestali- sottolineano Mannino, Manca e Marino- organizzandolo in due sole fasce: 151 giornate e lavoro a tempo indeterminato. Del lavoro forestale – concludono i segretari di Flai, Fai e Uila- non si può parlare solo quando scoppiano le emergenze, come alluvioni o incendi, per le quali il lavoro di prevenzione resta l’effettiva arma vincente”.
 
Hanno aderito in provincia di Catania i sindaci dei Comuni di Ragalna, Belpasso, Nicolosi, Randazzo, Bronte, Maletto, Maniace, Adrano, Linguaglossa, Castiglione di Sicilia, Giarre, Fiumefreddo di Sicilia, Mascali, Calatabiano, Zafferana, Milo. Si punta a coinvolgere quanti più soggetti possibili con l’obiettivo di giungere in Sicilia a un’organizzazione del settore in grado di realizzare azioni efficaci di tutela del territorio e una forestazione produttiva che dia un contributo allo sviluppo. Tutto questo dando il giusto riconoscimento al lavoro svolto dai forestali organizzandolo in due sole fasce: 151 giornate e lavoro a tempo indeterminato.
 
Ecco il calendario delle iniziative nel Catanese:
Il 3 aprile l’ iniziativa a sostegno della riforma forestale si terrà nel Comune di Ragalna per i comuni di Ragalna, Belpasso, Nicolosi alle ore 18 nella sala consiliare; il 5 aprile sempre alle ore 18, l’appuntamento è nelle sale consiliari dei Comuni di Randazzo, Bronte, Maletto, Maniace, Adrano, Linguaglossa, Castiglione, Piedimonte e Sant’Alfio, si terranno le giornate per i corrispondenti comuni a cui si aggiungono anche quelli di Giarre, Fiumefreddo, Mascali Calatabiano, Zafferana e Milo.
 
Rmdn
Ultimo aggiornamento Giovedì 28 Marzo 2019 19:08