Home Tutte le News Notizie Categorie Fp Cgil, Fisac Cgil - Catania. Congressi Fp e bancari: rieletti Salvatore Cubito e Salvo Battaglia
E-mail Stampa PDF
Catania. Congresso Funzione pubblica, e congresso lavoratori bancari: rieletti i segretari Salvatore Cubito e Salvo Battaglia
 
 
Con voti 47 su 47 votanti Salvatore Cubito è stato rieletto segretario generale della Funzione Pubblica Cgil di Catania. E con 44 voti favorevoli e 1 contrario, Salvatore Battaglia é stato rieletto segretario generale della Fisac Cgil Catania. I lavori congressuali del sindacato dei lavoratori del pubblico impiego e quello dei dipendenti del settore bancario e assicurativo, si sono tenuti in due distinti lavori congressuali. Al congresso della Fp Cgil sono intervenuti il segretario nazionale Fabrizio Rossetti e il segretario generale di Fp Sicilia, Gaetano Agliozzo mentre a quello della Fisac, ha concluso i lavori la segretaria generale della Fisac Sicilia, Francesca Artista. 
La relazione di Turi Cubito ha puntato molto sul settore sanitario a Catania che necessita di una riorganizzazione reale, a tutela dei servizi e dei lavoratori: "In ambito dei servizi diagnostici ribadiamo la necessità di organizzarli almeno nelle 12 ore diurne. Pensiamo in particolare a TAC e Risonanza magnetica che funzionano solo per poche ore al giorno. Questo permetterebbe un adeguato ammortamento delle spese dei macchinari e una notevole riduzione delle liste di attesa".
Oltre alla forte preoccupazione per la chiusura del Pronto Soccorso del "Vittorio Emanuele" senza la contemporanea apertura del "San Marco", Turi Cubito ha segnalato anche il pericolo che il pronto soccorso del "Garibaldi centro" sia sottoposto ad un insopportabile e pericoloso stress a causa della domanda proveniente dai cittadini dei quartieri periferici; "domanda che potrebbe sfociare in gravi motivi di ordine pubblico. È l’ennesima dimostrazione dell’incapacità di programmazione e dell’assenza di visione organizzativa e politica del governo regionale".
 
Infine la richiesta, giudicata "improcrastinabile dopo la stabilizzazione dei precari, di rafforzare e razionalizzare gli organici soprattutto assumendo figure di medici, Infermieri professionali e operatori sanitari, che spesso sono costretti a lavorare ben al di sotto dei L.E.A. ed in condizioni di estrema difficoltà fino a rasentare la dignità stessa del lavoratore".
Sul fronte del settore bancario, invece, forte è il posizionamento della Fisac nel Catanese, con i suoi 600 iscritti e 28 Rsa eletti nei principali istituti di credito. "Il mondo del credito è decisivo per tornare alla crescita", ha sottolineato il segretario Battaglia, "tutti i soggetti del mondo creditizio rappresentano l'interfaccia fondamentale per famiglie e imprese, privato e pubblico. Credo che il nostro prossimo contratto nazionale del lavoro sarà quello della ripresa".
 
Rmdn
 
 
 
Ultimo aggiornamento Lunedì 15 Ottobre 2018 12:08