Sabato 22 Settembre 2018 18:39
Stampa

Appalti ferroviari, sciopero lunedì 24. A Catania sit in di fronte alla Prefettura

 

In coincidenza con lo sciopero indetto dalle organizzazioni per i lavoratori degli appalti ferroviari, lunedì 24 Settembre si terrà un sit-in dalle ore 11 alle ore 12 di fronte la Prefettura di Catania (via Etnea) con Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti. L’astensione riguarderà l’intero turno di lavoro per tutti i turni dalle 00.00 alle 23.59 del 24 settembre. Il settore è stato colpito negli ultimi anni da una pesante crisi con effetti occupazionali negativi e parte delle responsabilità ricadono anche sulle committenti del gruppo FS. Tra i punti più critici: affidamento dei lotti messi a gara con ribassi eccessivi; cambi continui delle imprese alle quali vengono affidati i servizi; mancata applicazione delle clausole sociali e occupazionali in palese violazione del decreto 50/2016 e del contratto di lavoro; Esaurimento degli ammortizzatori sociali introdotti dal decreto 148/15.

In Sicilia, nell’ambito delle assegnazioni di gara (in particolare pulizia treni e stazioni), stiamo assistendo alla spartizione di medesimi lotti d‘appalto tra più imprese, venendo a mancare i vantaggi che si possono generare in termini di economie di scala. A seguito di questo "spezzatino" e sistematica la dichiarazione di esuberi da parte delle aziende (Mondus – Artemide – Coopservice procedure di licenziamento in atto) col sempre più frequente ricorso ai contratti di solidarietà o addirittura applicazione di contratto di lavoro diversi da quello delle Attività Ferroviarie. Nell'Isola inoltre persiste la problematica tuttora irrisolta relativa ai lavoratori che operano nelle lavorazioni accessorie e portinerie di Trenitalia (già ricevuta la lettera individuale di licenziamento al 30 settembre) col rischio che finita la proroga a fine anno, Trenitalia internalizzi o elimini tali attività.

 Rmdn

 

 

Ultimo aggiornamento Sabato 22 Settembre 2018 19:04