Home Tutte le News Notizie Categorie Replica a “La Sicilia”: “Conforama Riposto, da parte di Filcams solo senso di responsabilità”
E-mail Stampa PDF
Replica al quotidiano La Sicilia: “Vertenza Conforama Riposto, da parte della Filcams Cgil solo senso di responsabilità”
 
 
Ieri i lavoratori di Conforama Riposto hanno scioperato così come i loro colleghi sparsi in tutto il territorio nazionale. Rimane aperto un tavolo negoziale nazionale dove si indica come strada per la garanzia occupazionale un periodo di riduzione oraria attraverso contratti di solidarietà. La Filcams Cgil e la Fisascat CISL di Catania, che in prima battuta avevano aderito allo sciopero "per grande senso di responsabilità, si sono dissociate poiché l’alternativa al contratto di solidarietà - si legge in una nota ufficiale firmata dalle due sigle - sarebbe il trasferimento dei alcuni lavoratori in altre sedi, fuori regione. Per questo ci sembra strumentale etichettare le sigle sindacali non aderenti allo sciopero come "Sindacato che tira i remi in barca".
Spiega Davide Foti, segretario generale Filcams Cgil Catania: "Siamo di fronte ad un'azienda che al netto dei gravi fatti subiti dalla proprietà, vive da tempo una fase di crisi economica finanziaria che mette a rischio centinaio di posti di lavoro in tutta Italia. La trattativa nazionale si sta indirizzando verso una probabile riduzione dell’orario di lavoro attraverso dei contratti di solidarietà; contratti che di fatto bloccano un'emorragia occupazionale anche a Riposto ed evitano il trasferimento dei lavoratori verso altre sedi di altre regioni. La nostra frenata, e quella dei colleghi della Fisascat CISL non è un "tirare i remi in barca" ma piuttosto mettere su tutto la garanzia occupazionale dei lavoratori del Punto Vendita storico catanese ed evitare il peggio. Siamo consapevoli che i lavoratori siano molto arrabbiati e delusi da un'azienda che si riorganizza in maniera schizofrenica, ma alle reazioni di pancia preferiamo reazioni di testa, che fanno passare la tempesta e rilanciare un percorso di sviluppo per il futuro del punto vendita di Riposto e di tutto ciò che gira intorno ad esso. Aspettiamo che il tavolo negoziale nazionale, del tutto unitario, comunichi ulteriori indicazioni per il bene dei lavoratori, del territorio e della clientela". 
 
Rmdn
Ultimo aggiornamento Lunedì 12 Febbraio 2018 15:35