Home Tutte le News Notizie Categorie Sunia Catania. Disagio abitativo, relazione parlamentare conferma urgenza per progetti già avviati
E-mail Stampa PDF
Disagio abitativo, una relazione parlamentare conferma l'urgenza di definire i progetti già avviati. Giusi Milazzo: "Ripristinare il tavolo sulle politiche abitative a Catania"
 
"Adesso lo conferma anche un'importante relazione parlamentare. È urgente ripristinare il 'tavolo sulle politiche abitative' in città come Catania. Non solo per affrontare il tema del disagio abitativo ma anche per definire i tempi dei progetti avviati, a partire dalla riqualificazione del Palazzo di cemento e dalla realizzazione dei 144 alloggi nelle due torri di viale san Teodoro e di via Biagio Pecorino". 
Lo chiede la segretaria del Sunia di Catania, Giusi Milazzo, che segnala l'approvazione nella seduta del 14 dicembre scorso, della relazione finale della Commissione parlamentare sulla condizione di sicurezza e sullo stato di degrado delle città e delle loro periferie.
 
"Tra le molte cose interessanti emerse nella relazione - spiega la Milazzo- c’è sicuramente la consapevolezza di dover intervenire  sul patrimonio abitativo pubblico allocato per la gran parte nelle zone periferiche e contro il relativo degrado. È stata anche segnalata l'urgenza di ritornare ad occuparsi di politiche abitative. Noi lo sosteniamo da tempo e chiediamo di superare la logica degli interventi tampone, che di certo non affrontano alla radice il disagio abitativo diffuso nel Paese e anche nel nostro territorio".
Per la Milazzo, "l'assenza di un' offerta abitativa sostenibile per chi ha redditi bassi o è in condizioni di povertà, aggrava sia il fenomeno del sovraffollamento che quello delle occupazioni abusive.
Da tempo il SUNIA chiede l’istituzione di un fondo pluriennale per l’edilizia popolare e sociale; ma la richiesta non viene purtroppo presa in considerazione nella legge di bilancio e, a livello regionale,  con il mancato utilizzo di 200 milioni di euro ex GESCAL per la riqualificazione degli immobili pubblici".

Rmdn

Ultimo aggiornamento Giovedì 21 Dicembre 2017 23:03