Home Tutte le News Notizie CGIL Rete di associazioni al Porto di Catania: “Nave Gregoretti, trasferimento ad Augusta conferma scelte sovraniste e disumane
E-mail Stampa PDF

Nave Gregoretti, la rete di associazioni al Porto di Catania: “Il trasferimento ad Augusta conferma scelte sovraniste e disumane”

 

 

La scelta di far approdare la nave “Gregoretti” della Guardia costiera  al porto di Augusta, ormeggiando alla banchina Nato, conferma ancora una volta la scelta sovranista e disumana nei confronti di persine in fuga da drammi epocali. In questo modo i 131 migranti a bordo potrebbero non ricevere le garanzie di accoglienza dovute, in un Paese che si professa democratico come il nostro. Oggi al Porto Cgil, Rete Antirazzista, Restiamo Umani e Catania Bene Comune Cobas Scuola, Border Line Sicilia si sono riunite per un presidio di solidarietà ai migranti che per delle ore hanno atteso inutilmente di essere sbarcati proprio davanti al Porto Etneo.

Un caso che ci ricorda quello dolorisissimo e controverso della Diciotti della scorsa estate è che di fatto ripete l’atteggiamento inaccettabile del ministro Salvini; ci troviamo di fronte ad un nuovo sequestro di persona ai danni di donne, uomini e bambini scampati ad un naufragio. Il nostro motto che ancora ribadiamo con forza è “Fateli scendere subito”, perché non si può speculare politicamente sulla pelle di altri esseri umani e perché la Storia di domani ci sta già giudicando.

 

Rmdn

Ultimo aggiornamento Lunedì 29 Luglio 2019 09:05