Home Tutte le News Notizie CGIL Cgil Catania, anniversario Borsellino: “Memoria degli uccisi per mano mafiosa, ma con la probabile complicità di pezzo Stato deviato, merita giustizia”
E-mail Stampa PDF
Anniversario omicidio giudice Borsellino, Cgil Catania: “La memoria degli uccisi per mano mafiosa, ma con la probabile complicità di pezzo Stato deviato, merita giustizia”
 
 
Photo Orzetto
 
"La memoria del giudice Paolo Borsellino ucciso il 19 luglio di 27 anni fa, così come quella di Giovanni Falcone e di tutte le donne e gli uomini uccisi dalla mafia ma con la probabile complicità di una parte di Stato deviato, merita giustizia. Dai giorni delle stragi siciliane la consapevolezza anti mafiosa dell’Isola si è fortificata, ma quel che allora si sussurrava, oggi è diventato ben più di un sospetto. La Cgil di Catania chiede con forza che i mandanti legati a vario titolo allo Stato infedele che non ha protetto i suoi figli perché colluso con la mafia, escano allo scoperto e vengano  isolati. È necessario che ciò accada, poiché lo Stato garante dei diritti e della difesa del singolo come delle comunità, deve dimostrare la sua supremazia democratica.
Continueremo a lottare e a vigilare come CGIL in tutti i luoghi dove la mafia e la corruzione si annidano, e contribuiremo a costruire memoria per onorare le vittime ed impedire il proliferare dei fenomeni mafiosi che danneggiano noi tutti”.
 
Rmdn