Home Tutte le News Notizie CGIL Cgil, Filcams Cgil - Catania. Vertenza SIMS, a 3 anni dal cambio appalto nulla di fatto per gli 11 lavoratori. "Azienda ed istituzioni latitanti. Presto un'assemblea"
E-mail Stampa PDF
Vertenza SIMS, a 3 anni dal cambio appalto nulla di fatto per gli 11 lavoratori. "Azienda ed istituzioni latitanti. Presto un'assemblea"
 
 
Dopo il cambio appalto di vigilanza all'ASP di Catania avvenuto tre anni fa, gli 11 ex lavoratori SIMS non sono tornati al lavoro nonostante al loro posto siano stati assunti nuovi addetti. Già da subito la vertenza attirò l'attenzione dell'opinione pubblica, ma senza ottenere risultati concreti. Da mesi ormai, la Filcams Cgil di Catania chiede inutilmente di incontrare la società KSM e il direttore dell'Asp di Catania, Giammanco. Per Davide Foti, segretario generale della Filcams Cgil di Catania e per il segretario generale della Cgil, Giacomo Rota: "Siamo di fronte ad una vertenza che ha solo prodotto delusione e sofferenza agli 11 lavoratori non assunti nel cambio appalto. I lavoratori assunti, invece, hanno inoltre beneficiato del minimo contrattuale come se si trattasse di un passaggio obbligato. Nel corso degli incontri in Prefettura, era stato garantito il recupero del personale non assunto. Ad oggi l'unico segnale tangibile è la latitanza delle istituzioni e dell'azienda, che continua in maniera unilaterale ad operare al limite dell'etica e della responsabilità. Ci lascia perplessi anche il fatto che chi dovrebbe vigilare, e cioè l'Assessorato Regionale alla Sanità e il suo assessore di rifermento, non abbiano risposto alla richiesta del Sindacato. Ufficializzeremo un' assemblea per decidere tutte le forme di lotta necessarie alla salvaguardia delle lavoratrici e dei lavoratori coinvolti. Il silenzio non ci fa paura".
 
Rmdn
Ultimo aggiornamento Lunedì 16 Luglio 2018 19:14