Home Tutte le News Notizie CGIL Catania, segretario Cgil Rota a sindaco Pogliese: "Puntiamo alla concertazione"
E-mail Stampa PDF
Catania. Nuova amministrazione comunale, il segretario generale Cgil Rota al neo sindaco: "Puntiamo alla concertazione. Non disperdiamo gli sforzi compiuti fino ad oggi insieme alle istituzioni locali"
 
 
"In campagna elettorale il neo sindaco Pogliese, in veste di candidato, ha rassicurato i segretari generali di tutte le sigle: la concertazione rimarrà un punto fermo nei rapporti con i sindacati. La Cgil è  ora pronta a lavorare per il bene dei lavoratori proseguendo un cammino di collaborazione con il primo cittadino, e tenendo ben presente questa promessa". È il segretario della Camera del lavoro di Catania, Giacomo Rota, a fare il punto su quelle che saranno le priorità del confronto tra il sindacato e l'amministrazione comunale
"Ci sono molti temi su cui, come sindacati, dovremo proseguire il nostro confronto. Tra questi ci sono le aziende partecipate e la messa in sicurezza dei conti comunali. La revisione e il riordino delle partecipate comunali andrà costruito insieme, in un "tavolo" comune con Cisl, Uil e Ugl - commenta Rota -  e i conti comunali sono un capitolo difficilissimo che negli anni ha bisogno di analisi e decisioni che ci auguriamo vengano condivise per il bene dei catanesi".
Anche le infrastrutture e le  opere pubbliche strategiche incompiute sono temi prioritari per la Camera del lavoro, "e dunque la riqualificazione delle zone costiere e la creazione di un piano del traffico e di un piano parcheggi che possano essere il fulcro dello sviluppo sostenibile della città. Pensiamo anche ad alcuni lavori che vanno completati in tempi  brevi come quelli al Corso dei Martiri e l'avvio del Piano regolatore generale".
 
Ma per il segretario generale della Cgil, anche il sociale dovrà essere messo al centro della concertazione con la nuova amministrazione, "perché in una città da sempre complessa come la nostra, è impossibile abbassare la guardia per evitare di disperdere gli sforzi compiuti fino ad oggi insieme alle istituzioni locali. Il welfare è un punto fermo che va monitorato e conquistato giorno per giorno. A partire dal potenziamento delle strutture comunali al servizio dei cittadini meno abbienti, per garantire l’inclusione sociale. Quando si parla di diritti, la Cgil pensa a quelli dei lavoratori e delle fasce più deboli della società; un passo importante anche per la tenuta civile ed economica del territorio". 
Conclude il segretario Rota: "La Cgil è pronta ad una collaborazione intelligente e proficua. È nostra abitudine lavorare insieme alle istituzioni per raggiungere obbiettivi comuni, rispettando sempre la differenza dei ruoli. Una importante formula di concertazione che ha funzionato, ad esempio,  è stata quella della "cabina di regia" per il Patto per Catania. Ci auguriamo di lavorare in sinergia negli anni a venire".
Ultimo aggiornamento Giovedì 28 Giugno 2018 16:51