Home Tutte le News Notizie CGIL Catania, ormeggio Defend Europe, sit-in di fronte Prefettura: "Nnon consentire iniziative analoghe"
E-mail Stampa PDF
Ormeggio Defend Europe, sit-in di fronte la Prefettura a Catania: "Chiediamo a sindaco e prefettura di non consentire iniziative analoghe"
 
 
"Siamo qui perché crediamo sia necessario protestare contro il possibile arrivo della nave "Defend Europe", portatrice di messaggi nazifascisti. Questa battaglia riguarda tutti gli italiani, e anche la nostra Costituzione che, ricordiamolo, è fondata sui principi della democrazia".
Era colorata dalle bandiere del sindacato catanese oggi pomeriggio via Etnea; di fronte alla Prefettura, Cgil, CISL e UIL hanno detto "no" ad iniziative che promettono di ostacolare le operazioni di salvataggio in mare dei migranti da parte delle unità navali preposte a questo fine e delle Ong. Presenti all'incontro le segreterie delle tre sigle sindacali.
 
"Il tema dei migranti va trattato con grande serietà e di certo non chiudendo le porte 'erga omnes', ma rivedendo la politica dell'immigrazione e i corridoi umanitari senza caricare l'intera responsabilità sulle spalle del nostro Paese - spiegano i segretari Giacomo Rota per la Cgil, Maurizio Attanasio per la CISL ed Enza Meli per la Uil -. Chiediamo al sindaco e al prefetto di Catania di non consentire l' ormeggio a navi come la C Star o ad altre navi portatrici di azioni e intenzioni analogamente fasciste. Di fronte all'idea di ostacolare le operazioni di soccorso in mare nessun Porto può accettare l'accoglienza di un qualsiasi natante. L'iniziativa è inquietante e manca di rispetto alla vita stessa. Di fronte a questo, nessun ragionamento di opposizione può essere considerato veramente tale e dunque accettato".
Nel corso della protesta, una delegazione di sindacalisti è stata ricevuta in Prefettura.
 
Rmdn
Ultimo aggiornamento Lunedì 31 Luglio 2017 19:54