Home Tutte le News Notizie CGIL Inps, sindacati non invitati in Prefettura: "Nostra assenza controproducente”
E-mail Stampa PDF
Caso Inps, i sindacati catanesi non invitati alla riunione in Prefettura: "Nostra assenza controproducente"
 
“Pur apprezzando l’impegno importante e continuo della Prefettura di Catania sulle questioni sociali, non comprendiamo le ragioni per cui i sindacati non siano stati invitati alla riunione odierna”.
I segretari generali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl di Catania, Giacomo Rota, Maurizio Attanasio, Fortunato Parisi e Giovanni Musumeci, sottolineano “che proprio sul fronte della questione “sedi Inps”, le organizzazioni sindacali cittadine lavorano da anni e in stretto rapporto con i vertici provinciali e regionali dell’istituto. Per primi, in veste di delegati dalle migliaia di lavoratori e pensionati utenti, hanno sollevato la questione, chiedendo un confronto nel merito e nel metodo, sensibilizzando e denunciando quanto si stava perpetrando ai danni della comunità, complice l'assordante silenzio sin dal 2012 delle amministrazioni interessate e della stessa politica, che rappresenta gli amministratori dei territori coinvolti.
 
Ci rammarica, ad esempio, il silenzio del sindaco di Acireale in questa vicenda e vorremmo conoscerne le ragioni. Crediamo nel fatto che tutto il territorio provinciale abbia la giusta eguaglianza nell'usufruire servizi resi dallo Stato in collaborazione con gli enti locali.
Siamo convinti dunque sia sbagliato avviare discussioni importanti, in presenza dei politici, ma senza l’apporto necessario dei sindacati. Ribadiamo, dunque, che l’assenza di chi tutela gli interessi individuali e collettivi, ci risulta sbagliata, controproducente ed inspiegabile”.
Infine, Cgil, Cisl, Uil e Ugl hanno già chiesto al comitato Regionale di non penalizzare i territori, i lavoratori e gli utenti e sono pronti anche alla mobilitazione.
 
Rmdn